Proprietà del pepe nero

Pepe Nero

Quali sono i benefici del consumo di pepe nero?

Il principio attivo contenuto nel pepe è la piperina, una sostanza in grado di stimolare il metabolismo e la termogenesi, aiutando quindi a bruciare più calorie e a contrastare l’accumulo di grassi.

Il pepe nero è inoltre dotato di principi attivi dal potere digestivo, non è un caso che la medicina ayurvedica abbia molto a cuore questa spezia e la utilizzi proprio per favorire il corretto lavoro dello stomaco.

La piperina stimola i succhi gastrici e allo stesso tempo va a migliorare l’assorbimento di alcuni nutrienti importanti che si trovano nel cibo.

È vero che questa spezia aiuta a bruciare i grassi?

A confermarlo è uno studio indiano secondo il quale il pepe nero sarebbe  in grado di far bruciare più calorie e contrastare l’accumulo di grassi. In particolare, uno dei composti chimici del pepe nero, il “Piperonale”, riuscirebbe a ridurre in modo significativo gli effetti nocivi di un regime alimentare straviziato.

Il piperonale, potrebbe, in buona sostanza, contrastare alcuni dei geni associati al sovrappeso grave: è  in grado di ridurre concretamente la accumulo di grassi e tossine nel nostro organismo.

La capacità di svolgere la funzione antigrasso, è dovuta anche alla “piperina”, altra sostanza in esso contenuta, che stimola il metabolismo. I ricercatori indiani sostengono inoltre che l’unione di pepe nero e curcuma prevenga in maniera concreta alcune tipologie di tumore in particolare il tumore al seno.

 

Quali sono i reali benefici di un’assunzione quotidiana di pepe nero?

Sono diversi i cambiamenti che potremmo notare sul nostro organismo se assumiamo quotidianamente del pepe nero, ovviamente nella giusta dose e senza esagerare per non incorrere in possibili effetti collaterali.

I principali benefici:

  • Migliora la digestione: il pepe ha uno spiccato potere digestivo, ciò è dovuto all’azione della piperina che stimola i succhi gastrici. Non solo spolverato sui cibi ma anche assunto sotto forma di tisana può esplicare al meglio questa sua proprietà.
  • Riduce i gas intestinali: insieme ad una digestione più efficace si può notare anche un miglioramento nel caso di problemi di meteorismo e pancia gonfia. Il pepe nero infatti aiuta a sgonfiare e riassorbire i gas intestinali.
  • Contrasta i radicali liberi: il pepe è ricco di antiossidanti aiuta quindi le cellule e di conseguenza tutto l’organismo a mantenersi giovane.
  • Disinfetta i cibi: nell’antichità il pepe veniva usato per conservare gli alimenti e renderli più sicuri dal punto di vista igienico. Anche oggi questa spezia può contribuire a contrastare alcuni batteri potenzialmente presenti sui cibi che assumiamo ma anche quelli che si trovano all’interno dell’intestino.
  • Meno sale: aggiungere del pepe ai nostri cibi, così come altre spezie, ha il vantaggio di contribuire alla riduzione dell’uso del sale. Bisogna fare attenzione comunque a non esagerare dato che anche il pepe nero contiene sodio.

Controindicazioni del pepe nero

Il pepe nero può essere anche una spezia irritante, per questo va sempre assunto senza esagerare e in alcuni casi specifici è sconsigliato. Se ad esempio si soffre di patologie a carico dello stomaco come gastrite o ulcera o altri problemi dovuti ad ipersensibilità gastrica sarebbe bene proprio evitarlo, salvo diverso parere medico. Sconsigliato anche a chi ha emorroidi o ragadi.

Se si segue una dieta iposodica è bene limitare o evitare il pepe in quanto, pochi lo sanno, questa spezia contiene sodio. Anche per anziani e bambini non è consigliata l’assunzione di pepe.

 

Per saperne di più e approfondire l’argomento puoi ascoltare la mia intervista cliccando su Radio ISAV: Colpo Grasso con la dietista Silvia Di Tillio!

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie Blog

Newsletter

Iscriviti per ricevere i nuovi articoli via email

 

Don`t copy text!
Torna su